Città dell’energia

Il Municipio di S. Antonino ha aderito al progetto promosso per il tramite delle Aziende Municipalizzate di Bellinzona orientato all’obbiettivo di permettere l’attuazione di una politica sostenibile in campo energetico, della mobilità e dell’ambiente a livello regionale.

In quest’ottica va letto il primo progetto concreto che riguarda l’ottenimento del Label Città dell’Energia per i Comuni del Bellinzonese, che idealmente diverrebbe la prima Regione dell’Energia del Cantone Ticino.

Il label è promosso dall’Associazione Città dell’Energia, e ha i seguenti principali obiettivi: permettere ai Comuni di partecipare attivamente al programma Svizzera Energia, mettere in rete le esperienze, assistere i Comuni, gestire le questioni energetiche in modo efficiente, competente e coerente, ottimizzare i consumi energetici, migliorare la qualità di vita.

Il Label Città dell’Energia permette ai singoli comuni partecipanti di far conoscere e valorizzare il loro impegno nel campo energetico, di istituzionalizzare le attività nel campo specifico, di migliorare l’efficienza energetica, di ridurre le spese, di usare più fonti rinnovabili, e di sostenere l’economia locale.

Il Municipio di S. Antonino ha ottenuto la certificazione nel 2015 e nel 2021 ha ricevuto la ricertificazione.

Questo importante riconoscimento testimonia l’impegno profuso dal comune verso gli obbiettivi a salvaguardia dell’ambiente.

Per raggiungere il risultato auspicato il nostro Comune si è impegnato su diversi fronti:

  • La mobilità sostenibile, che è stata promossa tramite incentivi all’utilizzo dei mezzi pubblici o ecosostenibili partecipando con contributi comunali all’abbonamento Arcobaleno, dando continuità alla messa a disposizione delle due carte giornaliere Flexi card delle FFS, creando un Park & Raide comunale come pure aderendo alla rete del Bike Sharing. 
  • La politica di risparmio energetico è stata indirizzata alla popolazione potenziando negli anni i contributi comunali elargiti in occasione della sostituzione di elettrodomestici con altri energeticamente più efficienti, così come allargando il ventaglio dei prodotti sussidiati anche in materia di edificazione. 
  • Uno sguardo attento è stato inoltre rivolto anche al territorio ampliando l’offerta per la raccolta separata e diversificata dei rifiuti. 
Uso consapevole dell’energia elettrica
30 Dicembre 2016 - città energia
Come risparmiare consumi in casa propria
04 Gennaio 2016 - città energia